Accompagna­mento sociale

Il progetto di trasformazione urbana del “Piano Libero” di Corviale prevede la realizzazione di 103 alloggi laddove oggi vivono 135 famiglie da più di venti anni, nei locali originariamente destinati a servizi e negozi. Il programma prevede, per l’avvio del cantiere, il trasferimento delle famiglie in alloggi temporanei in base alla legge regionale n. 9/2017, art. 17 co. 66 lettera b. L’esecuzione dei lavori, per la trasformazione del Piano Libero, dovrà tener conto della presenza degli attuali occupanti e pertanto è indispensabile che il processo realizzativo sia coordinato con le necessarie operazioni di spostamento dei nuclei familiari presenti. A tale riguardo il progetto prevede un cronoprogramma dei lavori che si articola in 10 FASI di cantiere che coinvolgono di volta in volta una porzione del fabbricato.
Il Dipartimento Politiche abitative del Comune di Roma a seguito del Bando Speciale del 2016, riservato ai residenti del Piano Libero, ha approvato l’elenco dei nuclei familiari ammessi all’assegnazione (73 domande pervenute di cui 47 ammesse e 26 non accolte).
Gli occupanti coinvolti nella mobilità si possono classificare nelle seguenti categorie:

  • gli aventi titolo: i vincitori di bando che hanno diritto ad uno dei nuovi alloggi realizzati al Piano Libero;
  • i non aventi titolo, ovvero coloro che non hanno vinto il Bando Speciale o non vi hanno partecipato che saranno trasferiti in altri alloggi Ater.

Geografia delle famiglie

Abbiamo avviato un lavoro per la registrazione in un data-base dei contatti delle persone e dei soggetti che passano dal Laboratorio; lo strumento della geografia delle famiglie è utile a supportare il Laboratorio nel mettere a sistema le informazioni sui nuclei famigliari e sugli appartamenti, incrociando diverse fonti, rappresentandole in modo sintetico e immediato; tale strumento è particolarmente rilevante nei confronti degli abitanti del Piano Libero ma in qualunque altra situazione in cui la conoscenza approfondita e multidimensionale del contesto di azione è fondamentale per procedere. Ad oggi (luglio 2019) abbiamo raccolto informazioni su 85 famiglie in particolare annotando informazioni relative alla composizione familiare, alla presenza di minori scolarizzati, alla permanenza nel piano libero, se hanno partecipato al Bando Speciale o alla sanatoria, etc etc.

FASE ZERO

Il cantiere ha preso avvio il 17 Gennaio 2019 al Lotto I (Largo Cesare Reduzzi) intervenendo in una spazio occupato da 14 nuclei familiari e realizzando 9 nuovi alloggi.
Una volta recuperati gli alloggi adatti alle esigenze dei singoli nuclei questi sono stati trasferiti e il cantiere ha potuto prendere avvio.
In questa fase il Laboratorio è stato l’anello di comunicazione tra l’Ater e le famiglie, il ruolo di mediazione è stato cruciale nel cercare di attenuare i conflitti e le resistenze di ciascun nucleo. La disponibilità all’ascolto, la possibilità di trovare un luogo all’interno del quartiere dove recarsi per avere costantemente notizie, dove poter presentare le proprie istanze ha di fatto accompagnato le famiglie in questa fase di cambiamento.

Attendere il caricamento della mappa…

Documentario

Laboratorio di città / FASE ZERO, documentario di Silvia Bellotti, 2018-2019